martedì 23 febbraio 2016

JUSTICE LEAGUE: L'11 APRILE IL VIA ALLE RIPRESE


Nemmeno due settimane fa le voci diffuse da Drew McWeeney, giornalista di Hitfix, avevano messo in discussione l'inizio delle riprese del film sulla Justice league per via dei cattivi risultati prodotti dai primi screening test di Batman V Superman (ma la notizia non è mai stata effettivamente confermata). A smentire questi timori ci ha pensato lo stesso Zack Snyder, regista della pellicola, che ha annunciato che le riprese di Justice League- Part I inizieranno l'11 aprile, pochi giorni dopo l'uscita di Batman V Superman

"Potrei aver fatto un casino con Batman V Superman ma tanto voi
non lo sapete ancora, quindi inizio subito con il nuovo film prima
che possiate fermarmi lapidandomi in massa. I'M A GENIUS!"

Snyder ha così dichiarato:

L’idea di iniziare a lavorare sul concept della Justice League era una cosa fantastica. È stato un momento in cui tutti pensano ‘Era ora’ e non biasimo gli studios dato che ci vorrà molto tempo. E’ un ostacolo creativo. Sembra facile all’inizio, l’idea è questa: prendi i  supereroi e li metti insieme.  Devi però creare un mondo in cui possano coesistere

 Il regista ha postato anche una foto sul set insieme a Jason Momoa, che interpreterà Aquaman, e alle loro spalle possiamo intravedere i costumi di quest'ultimo e di Flash. L'altro costume nero non è ancora meglio identificato, c'è chi spera che sia di Nightwing, ma effettivamente non sappiamo come siamo messi su quel fronte: lo scopriremo guardando Batman V Superman.

"Bisogna prima vedere di chi cazzo sia il costume graffitato dal Joker
mostrato nel trailer prima di dire che sono io, nerd del cazzo"

E' giunto il momento in cui, alla fine dell'articolo, vi dico la mia sull'argomento. Prima di entusiasmarmi voglio aspettare di vedere l'imminente film che vede protagonisti Batman e Superman: se Snyder ha toppato con quello, che peraltro durerà ben due ore e mezza, allora mi sentirò libero di stringere il culo e non avere alcuna aspettativa. Peraltro dare in mano la regia di un film tanto importante dal punto di vista commerciale senza sapere come sarà accolto dal pubblico quello precedente è davvero una mossa azzardata da parte della Warner, che ancora una volta si dimostra poco preparata e frettolosa in scelte delicate come questa. Soprattutto dopo Man of Steel, che avrà anche incassato ma che col tempo si è dimostrato funzionare poco. Il pubblico lo inculi al massimo due volte, alla terza si mette una bella cintura di castità e tanti saluti.





1 commento:

  1. Speriamo che vada tutto bene, che potrebbe uscire fuori un bel progetto

    RispondiElimina