lunedì 15 febbraio 2016

BAFTA 2016: REVENANT E MAD MAX TRIONFANO

 Da poche ore si è conclusa la 69a edizione dei Brithish Academy Film Awards assegnati dalla BAFTA, ovvero la British Academy Of Film, Televisione And Arts. Cerimonia prestigiosa e inizialmente dedicata i film britannici, i cosiddetti BAFTA sono diventati una tradizione annuale pluridecennale estesa anche a film statunitensi e non solo, considerata la piú importante nell'ottica delle previsioni riguardanti i successivi Academy Awards. Infatti solitamente, come accade spesso con i Golden Globe e i SAAG, i premi assegnati nelle categorie piú importanti ai BAFTA coincidono con le premiazioni nelle stesse agli Oscar, ma non è naturalmente automatico. Basti pensare che ad esempio Room non era candidato per il miglior film, mentre era presente  Carol, che invece non è stato preso in considerazione in quella categoria agli Oscar.                                                  In questa edizione hanno letteralmente trionfato i due film che sono stati candidato in piú categorie agli Academy Awards: The Revenant di Alejandro Gonzales Inàrritu e Mad Max: Fury Road di George Miller. L'ambiziosa pellicola diretta dal regista di Birdman si aggiudica ben cinque premi, tra cui il miglior film, la migliore regia, la miglior fotografia e soprattutto il miglior attore protagonista: dopo aver vinto ai Globes, ai SAAG e ai BAFTA a Leonardo Di Caprio ormai rimane solo la tanto sospirata statuetta. Le premesse sono incoraggianti, certo, ma Michael Fassbender, candidato per Steve Jobs, non èda sottovalutare. Anche se sarebbe davvero un caso piú unico cheraro per un attore inanellare una serie tanto positiva di vittorie e non concluderla von l'Oscar. Ah sí, naturalmente sono un gufo maledetto, anche se vi giuro che io vorrei tanto vederlo vincere, nonostantente non ritenga la performance in questione tra le sue migliori. Tanto ormai lo abbiamo capito che per i capoccia dell'Accademia è tutta una questione di marketing: possono genere incollati allo schermo milioni di spettatori anche solo per premiare il buon Leo e togliere a tutti quanti il peso delle mancate vittoorie passate, oppure bastonarlo di nuovo e accaparrarsi nuovo pubblico, sempre maggiore, per la prossima volta in chi lo candidefanno. Per The Crowded Room magari? Chissá.                                                                                                          L'instant cult di Miller invece trionfa nelle categorie tecniche, portando a casa il premio per il miglior montaggio, i migliori costumi, la scenografia e il trucco. E va considerato che era stato snobbato nelle categorie piú importanti, come ad esempio il miglior film. Francamente spero che agli Oscar questa pellicola possa prendersi la rivincita che si merita, con una vittoria a sorpresa dello stesso Miller per la regia, perchè no?                                                                                                        Prevedibili i premi alla migliore attrice protagonista Brie Larson per Room e alla non protagonista Kate Winslet per Steve Jobs.  Sacrosanto quello andato a Mark Rylance  per Il Ponte delle Spie come miglior non protagonista, che probabilmente gli verrá scippato agli Oscar da Sylvester Stallone, che temo si vedrá assegnare una statuetta alla carriera mascherata da premio ancor piú prestigioso e non poi tanto meritato se si confronta la sua performance in Creedon quelle degli altri candidati.                                                                                           Una bella sorpresa sono stati i due premi inaspettato assegnati a Star Wars- Il Risveglio della Forza: quello ai migliori effetti e alla migliore stella nascente andato a John Boyega, votato dal pubblico che sembra averlo largamente apprezzato.                                                                       
 Infine sono interessanti i premi per la miglior sceneggiatura originale a Il                                    Caso Spotlight, che segna l'ennesimo vergognoso snobbamento a Tarantino e al suo,         a mio parere stupendo, The Hateful Eight e per la miglior sceneggiatura non originale a           La Grande Scommessa.

 Insomma, premiazioni interessanti che aiutano a completare il quadro a due settimane        dagli Oscar, che si preannunciano non poco interessanti: riuscirá Mad Max a stupirci             oppure propenderanno per la solita prevedibilitá? E cederanno a The Revenant oppure            lasceranno Inàrritu a bocca asciutta? 14 giorni per scoprirlo. E io non vedo l'ora.
       
       
Ecco tutti i vincitori nelle principali categorie:
                                
MIGLIOR FILM
THE REVENANT
ATTORE PROTAGONISTA
LEONARDO DICAPRIO
per The Revenant
ATTRICE PROTAGONISTA
BRIE LARSON
per Room
REGISTA
ALEJANDRO GONZALES INARRITU
Per The Revenant
SCENOGRAFIE
COLIN GIBSON E LISA THOMPSON
per Mad Max: Fury Road
FILM STRANIERO
DAMIÁN SZIFRON
per Storie Pazzesche
SCENEGGIATURA ORIGINALE
TOM McCARTHY E JOSH SINGER
per Il Caso Spotlight
SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
ADAM McKAY E CHARLES RANDOLPH
per La Grande Scommessa
DEBUTTO PER UNO SCENEGGIATORE, REGISTA O PRODUTTORE INGLESE
NAJI ABU NOWAR (Sceneggiatore/Regista)
RUPERT LLOYD (Prodttore)
per Theeb
COSTUMI
JENNY BEAVAN
per Mad Max: Fury Road
ATTRICE NON PROTAGONISTA
KATE WINSLET
per Steve Jobs
FILM D’ANIMAZIONE
INSIDE OUT
ATTORE NON PROTAGONISTA
MARK RYLANCE
per Il Ponte delle Spie
MIGLIOR STELLA NASCENTE
(votato dal pubblico)
JOHN BOYEGA
per Star Wars: Il Risveglio della Forza
EFFETTI VISIVI
STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA
SUONO
THE REVENANT
MONTAGGIO
MAD MAX: FURY ROAD
CORTOMETRAGGIO ANIMATO INGLESE
EDMOND
CORTOMETRAGGIO INGLESE
OPERATOR
COLONNA SONORA
ENNIO MORRICONE 
per The Hateful Eight
DOCUMENTARIO
AMY
FOTOGRAFIA
EMMANUEL LUBETZKI
The Revenant
TRUCCO 
MAD MAX: FURY ROAD
FILM BRITANNICO
BROOKLYN

2 commenti:

  1. Tutto sommato me lo aspettavo. Sono contento per Storie Pazzesche

    RispondiElimina
  2. Sí, un po' in ritardo ma sono comunque contento

    RispondiElimina